TOP NEWS

In estate i tappeti di lusso vanno rimossi?

In estate i tappeti di lusso vanno rimossi?

Con l’avvicinarsi della bella stagione, quando le temperatura iniziano ad alzarsi, alcune case si spogliano dei tappeti che vengono relegati alla soffitta o al ripostiglio. La tradizione secondo sui in estate i tappeti vadano rimossi continua a essere diffusa in gran parte dei Paesi del bacino mediterraneo, ma è davvero necessario farlo?

 

Qualche buon motivo per non rimuovere i tappeti di lusso in estate

Diciamo subito che no, non è necessario rimuovere i tappeti di lusso in estate. Ci sono infatti ottimi motivi per godere della bellezza dei tappeti d’arte contemporanea durante tutto l’anno. 

La motivazione principale che viene data da chi sostiene la necessità di togliere i tappeti durante i mesi estivi è dovuta al fatto che i tappeti emanano calore e quindi contribuiscono ad aumentare la temperatura della stanza. In realtà, si tratta di un falso mito. 

L’origine di questa credenza errata è dovuta al fatto che durante l’inverno i tappeti, specialmente quelli realizzati in lana, apportano calore e attenuano la sensazione di freddo dovuta al contatto con il pavimento. Il merito è dovuto alle proprietà di isolamento termico delle fibre in lana. Questo isolamento può essere sfruttato anche in estate, dal momento che la lana creerà una barriera che non farà passare il calore. 

È proprio la storia dei tappeti che ci dimostra che possono essere usati durante tutto l’anno. Nei Paesi orientali, infatti, i tappeti sono usati come isolanti termici da secoli, tanto che i primi tappeti venivano usati tanto per isolare il pavimento quanto per isolare le pareti delle tende usate dalle popolazioni nomadi e seminomadi. 

Un secondo motivo per cui vale la pena lasciare i tappeti al loro posto durante tutto l’anno è mantenere l’armonia generale dell’ambiente. La scelta dei tappeti viene fatta valutando il risultato complessivo dell’arredo e stile, colori e motivi dei tappeti sono selezionati per assicurare un perfetto equilibrio con i mobili, le pareti, il pavimento e le decorazioni. Rimuovere un tassello di questo puzzle sposta gli equilibri e può risultare in un indebolimento dell’arredo o in un risultato poco armonioso. Questo è vero in particolare negli ambienti in cui il tappeto è centrale nell’arredo, ad esempio in un salone o in un open space. Eliminare i tappeti svuota gli ambienti di colore e personalità. 

Alla luce di queste considerazioni è chiaro che non c’è bisogno di rimuovere i tappeti di lusso in estate. Ma c’è un altro motivo per il quale non farlo. Rimuovere i tappeti, se non lo si fa con le dovute attenzioni, può infatti rovinare il prodotto e creare danni anche importanti. 

 

Quando e come rimuovere i tappeti di lusso dai tuoi ambienti casalinghi

Ci sono comunque casi in cui i tappeti vanno rimossi, ad esempio quando si decide di fare dei lavori in casa. Il periodo primaverile ed estivo è ideale per apportare delle novità in casa, dalla tinteggiatura delle pareti a piccole ristrutturazioni.

Per evitare danni al tappeto è bene rimuoverlo e posizionarlo in un luogo riparato dal calore e dall’umidità. Prima di rimuovere il tappeto è fondamentale procedere con una pulizia profonda, per togliere polvere, peli di animali e sporcizia. Oltre a usare un aspirapolvere con spazzole indicate per la pulizia del tappeto, si può procedere con un prodotto per la pulizia a secco. Per mantenere inalterate la bellezza e la qualità del tappeto è fondamentale evitare la formazione di umidità, pertanto prima di essere rimosso il tappeto non va pulito con acqua. 

Una volta completate le operazioni di pulizia, il tappeto va arrotolato e fissato con dei nastri. Una buona soluzione per arrotolare e conservare il tappeto è aiutarsi con un panno in cotone da stendere sul vello. Tenendo il vello all’interno, si arrotola da un’estremità all’altra. I tappeti di lusso non vanno mai piegati, perché le pieghe modificano la tensione delle fibre e possono rovinare i nodi. 

Il tappeto si può conservare sia in orizzontale sia tenendolo in piedi, accertandosi che l’ambiente in cui viene tenuto sia fresco, ben areato e con una bassa percentuale di umidità. Per essere più sicuri che il tappeto non subisca danni, specialmente se si parla di un tappeto in lana, si possono aggiungere dei prodotti antitarme, come la classica naftalina o prodotti con profumi più delicati, come la lavanda o fragranze fiorite. 

 

Nodus crea tappeti prestigiosi.
Porta nella tua casa il lusso!
>>> CONTATTACI! <<<

 

tappeti di lusso

Nodus ha reinventato il tappeto di lusso. È stato infatti il primo brand a proporre il concetto di tappeto come opera d'arte contemporanea. Da sempre, Nodus crea manufatti esclusivi, che arredano le case più belle del mondo.
Vuoi rendere la tua casa inimitabile come un'opera d'arte? Fai entrare negli spazi della tua vita quotidiana un tappeto annodato a mano di grandissima qualità e design! Regala alla tua famiglia e alle persone che ami la bellezza di un capolavoro da sogno!
Ogni pezzo di Nodus è progettato da famosi Designers, che lo rendono riconoscibile e prestigioso. In questo modo, ogni tappeto è unico: non ne troverai un altro uguale. Come tutte le cose belle e irripetibili, un esemplare della collezione di Nodus ti distingue e parla agli altri del tuo gusto e della tua raffinatezza.
CONTATTACI!