TOP NEWS

Come proteggere il tuo tappeto di lusso dalle tarme (i migliori consigli)

Come proteggere il tuo tappeto di lusso dalle tarme (i migliori consigli)
Le tarme sono il peggior nemico dei tuoi tappeti. In caso di infestazione, questi insetti possono rovinare profondamente i tappeti, mangiando letteralmente il vello. Chi ama i tappeti non deve comunque preoccuparsi troppo: è possibile infatti prevenire le infestazioni, intervenire tempestivamente per limitare i danni oppure intervenire per riparare le parti del tappeto che presentano più problemi. 

 

Cosa fare per prevenire i danni ai tappeti di lusso causati dalle tarme

Quelle che comunemente chiamiamo tarme o camole sono dei lepidotteri che si nutrono di fibre naturali: lana, cotone e seta. I tappeti sono un habitat ideale per le tarme che si insediano tra le fibre. Gli insetti depongono lì le uova, da cui nascono le larve che poi si nutrono della lana del tappeto. 

La pulizia regolare e approfondita dei tappeti di lusso è l’arma migliore che abbiamo per evitare l’infestazione. Aspirare il tappeto più volte a settimana con un aspirapolvere dotato di spazzole apposite rimuove gran parte della polvere e dello sporco, che creano le condizioni ideali perché le tarme attecchiscano.

È altrettanto importante sottoporre il tappeto a trattamenti antitarme regolari. Solitamente è consigliato un trattamento professionale con lavaggioad acqua e con l’uso di prodotti antitarme almeno una volta ogni due anni.

La manutenzione ordinaria del tappeto è la prima arma a disposizione per evitare problemi. Oltre alla pulizia, un controllo visivo regolare aiuta a identificare l’eventuale presenza di tarme e di intervenire tempestivamente prima che ci siano danni visibili al vello del tappeto. Spesso basta verificare se ci sono piccoli insetti che volano attorno alla zona in cui si trova il tappeto e se, sul tappeto stesso, si notano delle piccole larve bianche.

Anche le modalità di conservazione del tappeto contribuiscono a proteggerlo e a tenere lontane le tarme. Specialmente quando il tappeto non viene utilizzato e viene riposto in qualche luogo della casa, è fondamentale verificare le condizioni della stanza. Per prevenire l’infestazione delle tarme è necessario conservare i tappeti in un luogo fresco e al riparo dall’umidità. Il tappeto va arrotolato su sé stesso, con il vello rivolto verso l’interno e va chiuso con un panno di cotone per ripararlo dalla polvere. Il tappeto non va avvolto invece nella plastica o nel cellophane, perché questi materiali impediscono la corretta traspirazione del tappeto e possono provocare un eccesso di umidità. 

 

Come intervenire in caso di infestazione del tappeto da parte delle tarme?

Le tarme possono attaccare indifferentemente i tappeti antichi e quelli moderni. In caso di presenza delle tarme si deve intervenire per rimuovere gli insetti e per ristabilire la bellezza originaria del tappeto. Prima si interviene, meglio si tamponano gli eventuali danni. 

Per rimuovere le tarme da un tappeto di lusso è necessario ricorrere al servizio di specialisti che possono trattare il tappeto con prodotti professionali, preservando la qualità del prodotto. Se si nota la presenza di tarme sul proprio tappeto va subito richiesto un aiuto professionale. In attesa dell’intervento di professionisti, se ce n’è la possibilità, è consigliato esporre il tappeto al sole per qualche giorno. È invece fondamentale evitare di muovere il tappeto per spostarlo in zone della casa in cui sono presenti altri tessuti, dal momento che l’infestazione potrebbe espandersi. 

Il tappeto va lavato con l’uso di acqua e di prodotti antitarme. Nella sanificazione del tappeto vengono rimosse sia le larve sia le uova che si annidano tra i nodi. A provocare i danni al tappeto sono infatti le larve che nascono dalla schiusa delle uova, mentre gli insetti adulti sono innocui. 

Nel caso in cui l’infestazione abbia già provocato danni al tappeto si può intervenire ricostruendo le parti danneggiate. Un professionista può valutare con precisione l’entità del danno e definire in che modo è possibile riparare il tappeto di lusso. Generalmente si procede al restauro del tappeto intervenendo in maniera localizzata lì dove il vello è stato danneggiato, ricostruendo nodo per nodo la zona attaccata dalle tarme. Soltanto un occhio esperto può valutare quali sono le modalità di intervento e in che stato tornerà il tappeto dopo il restauro. 

Con una corretta manutenzione e una cura regolare è possibile prevenire il problema e salvare il tappeto dall’attacco delle tarme. Controllare periodicamente lo stato di salute del tappeto di lusso aiuta a mantenere bello e in salute questo elemento d’arredo. E ciò serve anche a evitare che il pezzo perda valore dal punto di vista economico. 

 

Nodus crea tappeti prestigiosi.
Porta nella tua casa il lusso!
>>> CONTATTACI! <<<

 

tappeti di lusso

Nodus ha reinventato il tappeto di lusso. È stato infatti il primo brand a proporre il concetto di tappeto come opera d'arte contemporanea. Da sempre, Nodus crea manufatti esclusivi, che arredano le case più belle del mondo.
Vuoi rendere la tua casa inimitabile come un'opera d'arte? Fai entrare negli spazi della tua vita quotidiana un tappeto annodato a mano di grandissima qualità e design! Regala alla tua famiglia e alle persone che ami la bellezza di un capolavoro da sogno!
Ogni pezzo di Nodus è progettato da famosi Designers, che lo rendono riconoscibile e prestigioso. In questo modo, ogni tappeto è unico: non ne troverai un altro uguale. Come tutte le cose belle e irripetibili, un esemplare della collezione di Nodus ti distingue e parla agli altri del tuo gusto e della tua raffinatezza.
CONTATTACI!