Produzione tappeti in Turkmenistan

Nella storia del tappeto orientale il territorio del Turkmenistan riveste un’importanza eccezionale: furono infatti le genti locali, tantissimi secoli fa, ad iniziare ad annodare i primi manufatti destinati a costituire i principali utensili nella vita semplice e spartana dei nomadi.

La produzione dei tappeti molto diffusa fino al XIX secolo ha costituito il principale aspetto unificante nelle usanze delle numerose tribù locali.

Anticamente gran parte degli oggetti necessari alla vita quotidiana venivano realizzati ricorrendo alle tecnica dell’annodatura.

Con i tappeti si costituivano ogni parte delle yurta , delle vere e proprie case tenda dalla struttura a cupola . Si annodavano esemplari di vari formato utilizzati in molteplici modi : Duyp ghali , collocato vicino al fuoco per ricevere gli ospiti , il dip ghali era una specie di tappeto d’ingresso, posto all’entrata della tenda ; il Kapunik , dalla forma a ferro di cavallo , era usato per coprire gli infissi e gli ingressi in occasione delle feste ; gli yolami , lunghe strisce , venivano usati per coprire i pali interni della capanna . Oltre a ciò venivano prodotti moltissimi altri oggetti d’uso comune come culle , tovaglie , borse e contenitori per le stoviglie . Erano le donne le principali depositarie dell’arte dell’annodatura , che la praticavano con l’ausilio di semplici telai orizzontali . Purtroppo ai giorni nostri questa tradizione della tessitura si sta perdendo poichè il contatto con popolazioni straniere ha quasi completamente eliminato le caratteristiche migliori dell’artigianato locale.

Maggiori informazioni su:
http://home.xnet.com/~jkelley/ [...]
www.turkmens.com/Carpet.html